Cosa fare in caso di alluvione

La richiesta di soccorso deve essere tempestiva, chiara e completa.

Evita valutazioni superficiali degli eventi che vanno a scapito della celerità dei soccorsi.

 

In caso di richiesta di soccorso, descrivi con poche parole quanto succede e fornisci i seguenti dati:

indirizzo esatto ed eventuali indicazioni per raggiungerlo

numero telefonico dal quale chiami per consentire di contattarvi in caso di necessità

informazioni sulle persone in pericolo e bisognose di soccorso.

 

L’esondazione è la fuoriuscita dell’acqua dall’alveo del fiume durante la piena. I periodi più pericolosi sono la primavera e l’autunno nei quali sono più intense le precipitazioni.
È sempre consigliato cercare di mettersi al sicuro recandosi in aree non interessate dall’esondazione.

Nel caso in cui si venga sorpresi dall’evento occorre rispettare alcune prescrizioni comportamentali.

 

In caso di pericolo idrogeologico (alluvione) è indispensabile seguire queste indicazioni:

stacca la corrente elettrica nei locali minacciati dall’acqua (non seguire tale indicazione se il luogo in cui si trova l’interruttore generale è già inondato)

rifugiati ai piani più alti o, eventualmente, sul tetto dell’edificio qualora il livello dell’acqua impedisca l’uscita

metti in un luogo sicuro sostanze che potrebbero essere fonte di inquinamento come insetticidi, pesticidi, medicinali ecc.

non sostare vicino ai corsi d’acqua o ponti, tieni chiuse le porte ai piani bassi e cerca riparo su punti alti

non bere acqua del rubinetto se presenta odore, colore o gusto che inducono a credere che sia contaminata, e comunque sterilizzala facendola bollire o utilizzando sistemi appropriati

non rimettere subito in funzione apparecchi elettrici bagnati dall’acqua a inondazione cessata.

 

Se l’edificio in cui ti trovi è su più piani e ti trovi al piano terra o seminterrato:

mantieni e contribuisci a far mantenere la calma

interrompi immediatamente ogni attività

prendi un indumento per proteggerti da freddo o pioggia, torcia e medicinali indispensabili

in tutta tranquillità avviati ai piani superiori

incolonnati con le altre persone

non spingere, non gridare e non correre.

 

Se ti trovi al primo piano o superiore:

interrompi immediatamente ogni attività

disponi eventuali effetti personali in modo che non creino ingombro alle persone

preparati ad accogliere le persone che potrebbero giungere dai piani inferiori

mantieni e contribuisci a far mantenere la calma.

 

Se l’edificio è composto solo dal pian terreno:

mantieni la calma

interrompi ogni attività

prendi un indumento per proteggerti da freddo o pioggia, torcia e medicinali indispensabili

incolonnati con le altre persone

non spingere, non gridare e non correre.

dirigiti verso il luogo di raccolta previsto dal sindaco nel Piano di evacuazione per esondazione.

 

Se ti trovi in casa e ti accorgi in tempo dell’esondazione:

segnala subito l’evento ai Vigili del Fuoco, Carabinieri, Polizia municipale

stacca la corrente elettrica solo se l’interruttore è posto in un luogo non ancora allagato

tampona le porte e le finestre per impedire la penetrazione dell’acqua

metti in luogo sicuro le sostanze inquinanti: detersivi, insetticidi, medicinali

sali ai piani alti dell’abitazione portando con te medicinali indispensabili, alimenti non deteriorabili, torce

sintonizzati sulle emittenti radio/TV locali per conoscere l’evolversi della situazione.

NON DEVI:

usare le auto e devi provvedere a spostare quelle che potrebbero intralciare i mezzi di soccorso

usare apparecchi elettrici bagnati

bere l’acqua del rubinetto.

 

Se ti trovi fuori in auto o a piedi e l’acqua ha già invaso la rete stradale:

recati in un luogo riparato e sopraelevato, se ti è possibile raggiungi il luogo sicuro di attesa.

NON DEVI:

correre con l’automobile: le strade potrebbero essere sede di allagamenti o accumuli di terra caduta dai versanti

attraversare un ponte sopra un fiume in piena.