Delibere Giunta;


 

Competenze della giunta comunale

 

La giunta collabora con il sindaco nell’amministrazione del comune e opera attraverso delibere collegiali.

La giunta compie gli atti di amministrazione che non siano riservati dalla legge al consiglio e che non rientrino nelle competenze, previste dalle leggi o dal presente statuto, del sindaco, degli organi di decentramento del segretario o dei funzionari dirigenti, collabora con il sindaco nell’attuazione degli indirizzi generali del consiglio, riferisce annualmente al consiglio sulla propria attività in occasione della discussione sul conto consuntivo e svolge attività propositive e di impulso nei confronti dello stesso.

Compete, in particolare, alla giunta:

a)     predisporre il bilancio preventivo e il conto consuntivo del comune
b)     predisporre i programmi e i piani da sottoporre all’approvazione del consiglio in coerenza alle previsioni di legge e curare la loro attuazione
c)     approvare il piano esecutivo di gestione
d)     provvedere alla gestione dei fondi di riserva nei casi previsti dalla legge
e)     deliberare le indennità, i compensi, i rimborsi e le esenzioni ad amministratori o dipendenti o a terzi
f)      attendere in genere alle funzioni di alta amministrazione e compiere atti di elevata importanza discrezionale senza pregiudizio delle attribuzioni di carattere gestorio riservate ai dirigenti
g)     deliberare in materia di liti, di rinunce e di transazioni
h)     definire e approvare convenzioni e altri atti di collaborazione con soggetti pubblici e privati concernenti opere pubbliche, servizi, materie urbanistiche e attività amministrative, fatte salve le competenze del consiglio comunale.

Le delibere della giunta sono affisse all’albo pretorio comunale e pubblicate sul sito internet del comune, salvo i casi previsti dalla legge. L’elenco delle delibere viene trasmesso settimanalmente ai capigruppo consiliari.

Le deliberazioni della giunta comunale riguardanti le materie di cui all’art.127 del D. Lgs 267/2000 sono sottoposte al controllo nei limiti delle illegittimità denunziate, quando almeno un quarto dei consiglieri ne facciano richiesta scritta e motivata con l’indicazione delle norme violate, entro dieci giorni dall’affissione all’albo pretorio. Il controllo viene effettuato dagli organi regionali preposti ovvero, se istituito, dal difensore civico comunale.

Competenze

Vedi gli articoli 26-30 dello statuto comunale, approvato con deliberazione consiliare n. 2 del 27 febbraio 2007

 

Decreto n° 89 del 21.04.2017 – Giunta Comunale – Revoca Decreto Sindacale n° 49 del 30 Giugno 2016 – Attribuzione nuove deleghe agli assessori
– Visualizza il Decreto;

 

REVOCATO – Decreto di nomina dei componenti la Giunta Comunale, n° 49 del 30.06.2016
Visualizza il Decreto;